Il corpo grida i nostri disagi.

Come ho già detto in altri articoli, dolori e malattie non sono altro che una manifestazione esterna dei nostri disagi emotivi, trascurati per molto tempo. Il nostro organismo può mostrarci il problema con esattezza, manifestando sul nostro corpo uno specifico stato emotivo da risolvere. Ecco alcuni esempi su cui riflettere.

Dolori muscolari. Rappresentano le nostre capacità di muoverci nella vita. Meno siamo flessibili con le nostre esperienze, sul lavoro. in famiglia, e soprattutto con noi stessi, maggiori saranno i dolori muscolari, che ci impediranno di “fletterci”.

Testa. Il mal di testa, indica per lo più, i nostri processi decisionali. Il dolore compare molto spesso quando prendiamo una decisione, ma non si agisce in tal senso. Il mal di testa comunque è anche legato alle intolleranze alimentari, e anche qui scoprendo l’alimento al quale siamo intolleranti, si può scoprire il nostro disagio emotivo.  Ad esempio il latte indica il “materno”, quindi a tutti i problemi madre/figlio e viceversa. Le vertigini arrivano invece quando si ha paura delle brutte figure, paura di essere ridicoli o di perdere il controllo (la testa). Infatti le vertigini sono un fenomeno ambivalente, in bilico tra sicurezza e paura, tener duro o lasciarsi andare ma essere terrorizzati dalle conseguenze. Chi soffre di cervicale invece, generalmente è dominato da una grande ostinazione, e una scarsa cedevolezza nei confronti delle proprie emozioni, al desiderio di lasciarsi andare, di abbandonarsi. Questi tipi di sofferenza si legano frequentemente a un eccessivo dominio del “mondo” della testa (razionale) sugli istinti. Cisti: Indicano persone chiuse in antichi rancori, in sofferenze e vecchi risentimenti, persone che hanno il processo evolutivo bloccato. Cellulite:  blocco della creatività e delle emozioni. Persona che si svaluta sul piano estetico e che si lascia influenzare facilmente. Herpes: oltre a indicare un momento di grande stress, si riscontra nelle persone in cui la collera è rimasta a fior di pelle. Tale sentimento è stato al punto di essere espresso ma poi, all’ultimo momento, è stato bloccato, trattenuto.

Ricordiamoci comunque, che ogni essere umano è diverso da tutti gli altri. Non esiste una regola che si possa estendere a tutti in maniera uniforme, possiamo però ascoltare i messaggi inequivocabili del corpo. Il corpo non solo avverte, ma protesta che stai “NASCONDENDO” emozioni, tensioni e stress.

La medicina tradizionale cura la malattia. Ma per una completa guarigione bisogna anche curare anche l’anima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...