Lettera ad una futura madre

bimbo-gravidanza-nascita-neonato-mano-manina-620x400-600x300

Da donna a donna. Da una madre ad una futura madre.

Dedicato ad una persona speciale.

Un bambino non è una scelta. E’ un atto d’amore. E come tale porta amore e vuole amore. Incondizionato. Essere mamma è una missione importante e unica.  La tua vita, cambierà radicalmente con la sua nascita. E la sua nascita non sarà una passeggiata. Niente sarà più come prima. Niente. Lui verrà sempre prima di tutto, e prima di tutti. Anche prima del tuo compagno. E questo potrà creare incomprensioni, contrasti, allontanamenti. Tutto dipenderà da te, e dalle tue capacità di saper tenere separati il ruolo di mamma, da tutti gli altri ruoli. Ricordati però che se non stai bene tu, non staranno bene nemmeno le persone vicino a te. Tutti vorranno insegnarti come si deve fare. E tutti ti diranno una cosa diversa. Ma il mestiere di mamma non si può insegnare. Si può solo vivere. Manda tutti all’inferno e ascolta solo il tuo cuore, perché solo il tuo cuore ti farà fare la cosa giusta. Un figlio è un atto di coraggio, e di coraggio ne dovrai avere da vendere, per crescerlo,  per difenderlo, per educarlo, per proteggerlo. Ricordati che tuo figlio sta vivendo le tue stesse emozioni, e quando nascerà rivedrai in lui, tutto quello  che hai vissuto in questi nove mesi.  E così sarà anche dopo la sua nascita. Perché c’è un legame sottile tra madre e figlio che nessuno può vedere. E che nessuno può eliminare. Le tue lacrime, saranno i suoi raffreddori, la tua rabbia saranno le sue infiammazioni. Le tue paure saranno i suoi ostacoli. Le tue certezze, saranno le sue vittorie. E così sarà sino all’età dell’adolescenza. Il tuo compito è quello di insegnargli la vita. Dovrai insegnargli il rispetto, prima di tutto  per se stesso; dovrai insegnargli a rialzarsi dopo una caduta. A non mettersi mai in ginocchio per nessuno. Dovrai rimproverarlo in privato, e  difenderlo in pubblico. Ma non chiudere mai la porta a tuo figlio, perché non farai male a lui ma a te stessa. E saranno cicatrici che ti resteranno in eterno. Ricordati che i figli non si fanno per noi stessi, ma per il mondo, e fai in modo che i tuoi giudizi o pregiudizi non influenzino mai le sue scelte. Accompagnalo anche nei suoi errori, perché è da quelli che imparerà le cose giuste. E poi dovrai dargli le ali. Per volare in alto. Verso i suoi sogni.

Anche se,  sarà lontano da te.

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...