Le Perle           di Patry

ROMPERE UN CIRCOLO VIZIOSO

La vita è un continuo susseguirsi di alti e bassi. La qualità degli alti e dei bassi, dipende da come affrontiamo le varie situazioni che viviamo. Il modo in cui affrontiamo le situazioni, dipende dal nostro trascorso, dal nostro vissuto. Da cosa ci hanno insegnato, da cosa ci hanno fatto credere. Da come ci hanno manipolato. Un casino insomma. Arriviamo ad una certa età, credendo di aver fatto sempre come cazzo ci pareva. E invece no. Spesso abbiamo fatto quello che gli altri si aspettavano da noi. Ci siamo comportati nello stesso modo in cui gli altri ci descrivevano. Abbiamo detto cose che gli altri ci avevano inculcato nella testa. Abbiamo creduto alle verità degli altri. Avete notato quanti “altri” ho detto?  Troppi.

Noi non siamo gli altri.

Non sarà facile rompere questo circolo vizioso. Ma non è mai tardi per provarci e riprovarci.  Fare davvero quello che vogliamo fare, quello che ci sentiamo di fare. Quello che abbiamo bisogno di fare. Dire quello che vogliamo dire, quello che ci sentiamo di dire. Quello che abbiamo bisogno di dire. Nel bene e nel male. Che sia un abbraccio, un bacio, un vaffanulo. .

Spesso, specialmente con le persone a cui teniamo, a cui vogliamo bene veramente, ci riguardiamo a dire o fare  cose, per paura che possono ferire l’altro/a. Errore micidiale. Quello che tratteniamo per non ferire gli altri, a lungo andare ferisce noi. E in modo irreversibile.

Sicuramente ci faremo dei nemici. Sicuramente ci saranno persone che si allonaneranno da noi. Ma guardiamo la situazione da un altro punto di vista: questa può essere una selezione naturale. Chi ci resterà accanto, saranno davvero le persone che ci amano davvero per quello che siamo veramente. Per i noi più veri.

E scusate se è poco.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: