Le Perle           di Patry

DIA

Ho preso il mio cuore in mano,

e l’ho fatto volare nel cielo,

fino a che non è diventato libero.

E dalla libertà del vento,

nel mio cuore è nato l’amore.

Attaccato dai tuoni e dai fulmini,

ha resistito ai temporali,

fino all’arrivo del sereno.

Allora, ho lavato il mio amore,

con l’acqua di sorgente.

E’ diventato puro,

come una rosa di cristallo.

Poi l’ho racchiuso dentro un diamante,

e ne ha preso i riflessi magici dell’eternità.

L’ho adagiato sul letto di un fiume,

e tra pianure e cascate,

è arrivato all’oceano.

E ne ha preso la profondità.

Dal sole ha preso la luce e lo splendore.

Dalle stelle e dalla luna,

la bellezza misteriosa della notte.

Dalla primavera, il profumo dei fiori in boccio.

L’ho fatto entrare nella mia vita,

e come la vita è diventato unico.

L’ho scaldato con il mio corpo,

e dal mio corpo ha preso,

il calore e il sapore.

Gli mancava solo il nome.

L’ho chiamato

DIA.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: