Le Perle di Patry

Perle di saggezza e cazzate con le Perle

Quando le donne tradiscono

corna -N01

Su questo argomento è stato detto tutto, e qualcosa anche inventato. La mia vuole solo essere una riflessione, diciamo un pensare ad alta voce, basati su quello che vedo e quello che sento da amiche e conoscenti. I motivi per cui una donna tradisce, sono senz’altro molteplici e intrinsechi.

Perchè non si sentono desiderate. Perchè si annoiano. Perchè si sentono sole. Perchè sono trascurate. Per attrazione fisica. Perchè il proprio uomo non le fa ridere. Per vendetta. Perchè il rapporto è diventato monotono.  Questi sono solo alcuni dei motivi che ho trovato navigando qua e la nel web. Quello che molte donne non ammettono, almeno pubblicamente, è che tradiscono per… insoddisfrazione sessuale!

E diciamolo! La donna vuole essere soddisfatta fisicamente, sessualmente appagata.

Purtroppo, sempre secondo quello che vedo e quello che sento da amiche e conoscenti, molti uomini non sanno nemmeno distinguere se una donna ha un orgasmo o finge.  Diciamo che gli uomini, se la propria compagna mugola, ansima, geme, e urla, si sentono pienamente soddisfatti, di essere  protagonisti di tanto piacere.  Quello che non vogliono ammettere, sempre gli uomini, è che la  scena del film “Harry ti presento Sally” ha dato un imput alle donne non indifferente, facendo venire alla luce decine e decine,  di attrici. Allora ci si chiede, perchè le donne dovrebbero fingere? Di solito lo fanno sino a quando sono innamorate, sino a quando pensano di aver incontrato il principe azzurro travestito da ranocchio. Ma nella realtà di tutti i giorni, se uno è ranocchio, ranocchio resta, vita natural durante! Sfortumatamente, la maggior parte delle donne, sono convinte di riuscire a cambiare il proprio uomo. Errore madornale. Tutti gli uomini, se cambiano, e ripeto se, cambiano sempre in peggio.

Altro particolare, sempre parlando dell’insoddisfazione sessuale che spinge le donne a tradire, sono le… misure! Sfatiamo la leggenda. Le misure non contano per quelle donne che non danno importanza al sesso. E ce ne sono, intendiamoci. E qui dobbiamo spezzare una lancia… in testa alle donne.  Se vi siete preso un uomo, che ha l’attributo notevolmente ridotto, quale magia pensate di utilizzare, per  trasformarlo in un Rocco Siffredi?   Quindi, carissime signore, pensateci prima.

In conclusione: se una donna tradisce, non è mai per un solo motivo. Vorrei solo dire agli uomini: fate sentire sempre le vostre donne come delle regine, e potete giuraci che voi sarete sempre dei RE.

Perchè? Perchè sino a che una donna è FELICE, non tradirà MAI. Nemmeno, e scusate il francesimo,  se è troia.

 

Il Girasole

girasole

Il Girasole è uno dei miei fiori preferiti. Perhè è il fiore dell’estate. Ed io adoro l’estate, il sole, il caldo. Quale spettacolo migliore, contemplare un campo di girasoli, con il suo colore, la sua luce. Con quella solarità che questi fiori riescono a trasmettere. Ed io sono solare. E guardo sempre il sole…

Origini e Storia
Il Girasole è originario delle americhe (dal ricco regno del Perù) dove fu coltivato fino dal 1000 aC. Gli Incas consideravano il Girasole l’immagine del loro Dio sole, per questo lo veneravano nei loro riti sacri religiosi. All’inizio del XVI secolo furono portati in Europa dai conquistador Spagnoli, dapprima come pianta rara e curiosa; oggi ha acquistato molta importanza sia nei piccoli orti che nella coltura industriale per la produzione di oli di semi ed è coltivato in grande estensioni di terreno in vari paesi sopratutto in Russia, Ungheria, Romania ect.

Nella mitologia greca si narra come una ninfa di nome Clizia, si fosse innamorata del Dio sole Apollo e non facesse altro che guardare il suo carro volare nel cielo. Apollo dapprima fu lusingato e un pochino intenerito da quella devozione, credette a sua volta di esserne innamorato, decise di sedurla ma ben presto si stancò dell’amore di Clezia, rivolgendo altrove le sue attenzione; così la povera Clezia pianse a dirotto per 9 giorni immobile in mezzo un campo ed osservava il suo amore attraversare il cielo con il suo carro di fuoco.

Così pian piano il suo corpo si irrigidì trasformandosi in uno stelo molto resistente, i suoi piedi si conficcarono nel terreno mentre i suoi capelli diventarono una gialla corolla. Il Dio Apollo l’aveva trasformata in una pianta con un fiore bellissimo color dell’oro, ma anche nella sua nuova forma la piccola ninfa innamorata continua tuttora a guardare il suo amore durante il giro in cielo con il suo carro di fuoco.

Poeti come Eugenio Montale e Gabriele D’annunzio hanno elogiato il Girasole nei propri versi, mentre Van Gogh nelle sue opere ha messo in risalto in modo molto ricorrente la pianta di Girasole.